Colombia: il duro cammino verso la pace

Una serata per approfondire il difficile cammino della società colombiana alla ricerca della pace attraverso il racconto di cooperanti di COMUNDO che collaborano o hanno collaborato con realtà locali impegnate nella difesa dei diritti umani.

ricardo torres, colombia, serata del 4 maggio 2018, Lugano, pace, tatiana Rojas, Francesco gerber, yina avella

  • La fine della guerra è l’inizio della pace?
  • Quali sono le principali sfide nell’applicazione degli accordi?
  • Quale è la situazione nei territori lasciati dalle FARC?
  • Quali i conflitti ancora attivi nel territorio?
  • Quale la responsabilità della società civile?
  • Quale il panorama politico per il futuro immediato alla luce delle elezioni?
  • Nel concreto a che punto siamo? Di cosa c’è bisogno per avanzare verso una pace reale?
Con la partecipazione di :
  • Yina Avella è cooperante di COMUNDO in Colombia da un anno (www.comundo.org/avella). Giurista di formazione, accompagna l’équipe della Corporación Claretiana Norman Pérez Bello nella difesa dei diritti delle popolazioni autoctone e contadine.
  • Tatiana Rojas, specialista in comunicazione, e Francesco Gerber, educatore specializzato, sono cooperanti di COMUNDO recentemente rientrati in Svizzera dopo tre anni (http://www.comundo.org/fr/archives_des_cooper_acteurs.cfm). Hanno collaborato con ASOCAPROHA, associazione creata dagli abitanti di El Hatillo per proteggere, sviluppare e rafforzare gli interessi della popolazione in una regione fortemente colpita dall’attività di grandi compagnie miniere, tra cui la Glencore.
  • Ricardo Torres è filmmaker e artista visivo residente in Ticino. Ha collaborato tra 2010 e 2012 con la Fundación Chasquis, partner di Comundo, impegnata nella comunicazione alternativa e la contro-informazione a sostegno delle comunità contadine e indigene più toccate dal conflitto armato.
Data:     venerdì 4 maggio alle 19.00
Luogo: Centro San Giuseppe, Via Cantonale 2a, 6900 Lugano


Seguirà piccolo aperitivo offerto.

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Facebook!