Contro la violenza sulle donne

Marcia Modniale delle donne maggio 2015

Il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si rinnova l’appuntamento con un’importante campagna di sensibilizzazione promossa da COMUNDO.
Con la nostra azione cerchiamo di arrivare là dove la violenza spesso si consuma in modo palese, cioè tra le mura di casa, attraverso la metafora del pane: diverse panetterie della Svizzera italiana il 25 novembre distribuiscono il loro pane utilizzando degli speciali sacchetti per il pane che porteranno - oltre a un’immagine fortemente simbolica in cui si vede il fiorire di libertà, dignità, rinascita e giustizia quando si riesce a contrastare la violenza – i numeri di emergenza a cui rivolgersi in caso di difficoltà:

  • Polizia: 112 o 117
  • Ticino soccorso-ambulanza: 144
  • Casa delle donne-Sottoceneri: 078 624 90 70
  • Casa Armónia-Sopraceneri: 0848 33 47 33
  • Sostegno e consulenza per vittime di violenza: 091 814 75 10

Vogliamo però essere presenti anche là dove la violenza è più subdola, dove può moltiplicarsi perché non è evidente, cioè nella vita quotidiana di ognuno di noi. Vogliamo parlare e coinvolgere tutti i cittadini e le autorità che lo riterranno opportuno, chiedendo loro di metterci la faccia, esortando ognuno di noi a fare qualcosa di concreto per promuovere dei rapporti di genere basati sul rispetto e sulla fiducia.

La violenza sulle donne è un fenomeno che ci riguarda tutti, non solo chi è coinvolto in prima persona, sia esso vittima, autore o testimone. Si tratta di un problema strutturale della nostra società con dei costi affettivi ed effettivi che vanno a intaccare la qualità di vita di tutti noi. Ecco perché come società civile, oltre a sostenere le vittime di violenza, abbiamo il dovere morale di informare, sensibilizzare, e interrogarci su come si possa arginare questo fenomeno.

Con la nostra campagna speriamo di entrare in contatto con sempre più uomini, donne e giovani, che a loro volta potranno moltiplicare le occasioni di scambio, confronto e dibattito sul tema, rompendo il silenzio che circonda troppo spesso questo fenomeno. Speriamo così di promuovere azioni concrete a livello personale, politico e istituzionale.

Cos’è la violenza domestica?
La violenza domestica ha mille volti: si tratta di tutti gli atti di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si verificano all’interno della famiglia o del nucleo famigliare, tra partner attuali o precedenti. I suoi semi si nascondono nelle pieghe della società, nella quotidianità delle relazioni tra uomini e donne, negli stili di vita e nell’educazione. È purtroppo una realtà diffusa anche sul nostro territorio, ma spesso resta nascosta proprio perché avviene là dove si porta il pane quotidiano, cioè nelle case. Spesso inoltre chi ne è vittima non sa che vi sono dei servizi di aiuto che, garantendo l’anonimato, favoriscono l’attivazione di percorsi di uscita dalla violenza.

Contribuisci anche tu alla campagna!

  • Puoi modificare la tua immagine del profilo su FB cliccando sul seguente link: https://www.isupportcause.com/campaign/no-alla-violenza-sulle-donne
  • Puoi seguire la nostra pagina facebook @comundobellinzona (#comundo25novembre #affrontiamolainsieme #25nov), diventare nostro sostenitore e condividere i notri post: la violenza sulle donne è un fenomeno strutturale che ci riguarda tutti, dobbiamo quindi affrontarlo assieme!
  • Puoi comprare il pane sabato 25 novembre in una delle panetterie che aderisce alla campagna (http://ow.ly/e6N530gxwp2)
  • Puoi passare da noi in ufficio a Bellinzona (Piazza Governo 4, siamo chiusi il venerdì) per farti fotografare con una cornice che porta il messaggio “La violenza è pane quotidiano per troppe donne... Affrontiamola insieme!”: tutte le foto verranno pubblicate sulla nostra pagina Facebook @comundobellinzona
  • Puoi diffondere queste informazioni tra i tuoi contatti: più se ne parla, meglio è